Marco Scorticati

 

Strumenti conosciuti / doti canore:

Flauto dolce, Flauto traversiere

Biografia:

Nato a Milano nel 1980, ha studiato flauto dolce nella sua città natale sotto la guida di Giovanni Antonini (dal ’90) e Pedro Memelsdorff (con cui si è diplomato nel ’99 presso la Scuola Civica di Musica), e successivamente presso il Conservatorio di Amsterdam con Walter van Hauwe e la Musikhochschule di Zurigo con Kees Boeke, sotto la cui guida si è brillantemente diplomato nel 2003. Ha studiato composizione con Fabio Vacchi presso il Conservatorio di Milano.
Ha studiato inoltre flauto traversiere con Marco Brolli a Milano.
Con il gruppo Estro Cromatico, di cui è fondatore, è stato premiato nel 2000 al Concorso internazionale “Bonporti” di Rovereto e nel 2001 al Concorso “Telemann” di Magdeburgo, entrambi presieduti da Gustav Leonhardt.
Sempre con Estro Cromatico è stato invitato a suonare presso importanti festival di musica antica, fra cui in diverse occasioni “Musica e Poesia a S. Maurizio” di Milano con il contraltista Roberto Balconi e la soprano Nuria Rial, il Museo degli Strumenti musicali di Berlino, “Tage Alter Musik” di Regensburg, il Konzerthaus di Vienna con la soprano María Espada, il Konzerthaus di Berlino e “Berliner Tage für Alte Musik” con la soprano Mária Zádori.
Ha preso parte a tournée in Austria, Francia, Germania, Lussemburgo e Svizzera con Cecilia Bartoli e Il Giardino Armonico.
Collabora con orchestre e gruppi da camera specializzati nel repertorio barocco fra cui Accademia Bizantina (Ottavio Dantone), Europa Galante (Fabio Biondi) e Venice Baroque Orchestra (Andrea Marcon). Ha collaborato con l’Orchestra della Scala di Milano diretta da Ottavio Dantone (2005) e da Giovanni Antonini (2009).
Ha ricevuto ottime critiche su quotidiani e riviste musicali in Italia, Francia, Germania, Olanda e Spagna.
Ha registrato con Il Giardino Armonico e Cecilia Bartoli, Accademia Bizantina (Naïve Classique – Vivaldi Edition, Decca), Europa Galante e Vivica Genaux (Virgin) e per Radio Tre (RAI), Radio Nacional de España, Radio France e Bayern Klassik.
Con Il Giardino Armonico e Accademia Bizantina ha suonato come solista in alcune delle più rinomate sale da concerto europee: Bozar (Brussels), Die Glocke (Brema), Alte Oper Frankfurt, Musikhalle (Amburgo), Gewandhaus (Lipsia), Barbican Theatre (Londra), Théâtre des Champs Elysées (Parigi) e la Tonhalle di Zurigo.

I commenti sono chiusi.