H. Krasa – Brundibar

DVD – € 15,00
Audio: Stereo
Durata Opera: 74 minuti
Sottotitoli: Italiano, Inglese, francese, Tedesco
DVD PAL colore
Presentazione di Moni Ovadia
Interventi: Marina Bianchi regista, Gianfranco Maris Presidente ANED

Trama:
Brundibar
Atto I
Due bambini, Aninka e Pepicek, camminano in mezzo alla strada di un piccolo villaggio. Si presentano al pubblico: il babbo è lontano da casa perché fa il soldato e la mamma è molto malata. Il medico ha detto ai due fratelli che la mamma potrà guarire soltanto se i figli potranno comprarle del latte. Intanto la strada inizia ad affollarsi di gente; c’è il poliziotto, che consiglia ai due bambini di procurarsi un lavoro, l’unico mezzo per guadagnare i soldi necessari per acquistare il latte per la mamma; ci sono il lattaio, il fornaio e il gelataio, assediati dalla popolazione del villaggio intenta nei propri acquisti; c’è infine un suonatore di organetto, Brundibàr, che cantando in piazza riesce a guadagnare molti soldi. Anche Aninka e Pepicek provano a cantare una filastrocca, sperando nell’attenzione e nella benevolenza della gente, ma senza successo; vengono anche maltrattati dall’arrogante Brundibàr, che li minaccia con il suo bastone affermando di essere il padrone della piazza. Avviliti e scoraggiati dall’atteggiamento prevaricatore del suonatore d’organo, impauriti dalla notte e dal freddo, i due fratelli si addormentano. Tre animali – il Passero, il Gatto e il Cane – decidono di aiutarli: all’indomani chiameranno tutti i bambini del paese per aiutare Aninka e Pepicek a sconfiggere Brundibàr. Poi intonano una dolce ninna nanna.
Atto II
È l’alba: gli animali svegliano i due bambini. Dopo essersi dati il buon giorno, Aninka, Pepicek, il Passero, il Gatto e il Cane si recano a scuola per reclutare altri bambini. Gli scolari aderiscono all’impresa: si uniranno ai due fratelli per formare un coro più potente, tale da soverchiare la voce di Brundibàr. Al termine delle lezioni, i ragazzi si aggregano al gruppo e iniziano a cantare, disturbando Brundibàr e il suo organetto. La gente ascolta attentamente il nuovo gruppo. Aninka e Pepicek trovano nel loro cappellino molto denaro, ma il perfido Brundibàr, pieno di invidia e di astio, riesce a estorcere ai due ragazzi i loro guadagni. Allora tutti i bambini del paese danno la caccia a Brundibàr, recuperano il cappellino con i soldi e costringono il loro nemico alla fuga. L’opera si conclude con un canto di vittoria di tutti i bambini e degli animali, tornati finalmente padroni della piazza.

La ragazza di Terezin
“La ragazza di Terezin” è un cortometraggio girato nel 1997 nei sotterranei del Teatro Comunale di Firenze dove contemporaneamente si stava allestendo l’operina del compositore Ceco, Hans Kràsa, riadattata e realizzata dai bambini internati nel ghetto di Terezin nel 1943: “Brundibàr”. Il progetto, nel 1997, era stato promosso dall’ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati Politici nei campi nazisti) con il sostegno della COOP Lombardia in collaborazione con la COOP di Firenze e il Teatro Comunale di Firenze. Il progetto video, ideato dal regista Valerio Finessi, attraverso un racconto di finzione – una bambina internata a Terezin appare magicamente nei sotterranei del teatro dove si sta allestendo l’operina Brundibàr e racconta ai bambini di oggi la sua storia – ha visto il coinvolgimento di alcuni ragazzi della Scuola Musicale di Fiesole, già impegnati nell’allestimento scenico del Brundibàr. Il film è nato con l’obiettivo di far conoscere, alle nuove generazioni, delle scuole elementari e medie inferiori, il dramma della morte di centinaia di migliaia di bambini nei campi di concentramento nazisti, senza cercare di dare risposte o fornire tesi predefinite, ma per suscitare empatia e provocare nei ragazzi domande sul perchè della tragedia in cui era sprofondata l’Europa durante il nazifascismo, sensibilizzandoli alle tematiche della tolleranza e della diversità, di cui ancora oggi sentiamo e sempre di più, l’esigenza e il bisogno. Riproporre oggi il DVD con il cortometraggio e l’opera Brundibàr, grazie alla volontà dell’Associazione Musica Rara, significa ribadire quelle tematiche, mantenere viva, nelle nuove generazioni, la memoria degli avvenimenti passati – ormai la generazione di chi ha realmente vissuto quei drammatici momenti, per ragioni anagrafiche, sta sparendo – e piantare qualche seme di verità e conoscenza con la speranza che quella follia e quell’infamia contro il genere umano non si ripetano mai più.

Libretto:
Libretto dell’opera

Video:
Video dell’opera

Sku
dvd001
Descrizione
Brundibar - La ragazza di Terezin
Opzioni Articolo
#OpzioniPrezzo
11 dvd€15,00
Spedizione
Spese di spedizione: A
Ordine Brundibar - La ragazza di Terezin 1 dvd @ €15,00

I commenti sono chiusi.