Echi barocchi e classiche galanterie – Sonate per fagotto tra barocco e rococò

Chiesa di Santa Maria Annunciata in Camposanto – Piazza del Duomo 18 – Milano

“Echi barocchi e classiche galanterie – Sonate per fagotto tra barocco e rococò”

Ensemble l’Aura Soave
(Sergio Azzolini Fagotto, Ai Ikeda Fagotto, Davide Pozzi Clavicembalo, Diego Cantalupi Chitarra)

Nel corso del Settecento il fagotto viene radicalmente trasformato nella forma e nelle modalità di costruzione. Lo strumento barocco, derivato dalla dulciana rinascimentale, è arrivato al limite delle sue potenzialità tecniche e il nuovo stile ‘galante’ richiede uno strumento che consenta maggiori possibilità espressive. Il repertorio proposto in questo programma vuole riportare alla luce le sonate dedicate a questo strumento da compositori poco conosciuti : Tartini, cui viene attribuita una sonata manoscritta proveniente da collezione privata e i violinisti Pugnani, Besozzi e Chiabrano, che operarono tutti nel nord Italia. La scelta dell’Ensemble L’Aura Soave di eseguire questo repertorio con fagotto barocco, anziché classico, vuole appunto sottolineare la tecnica estrema impiegata da questi autori per sfruttare lo strumento sia nella sua massima estensione verso l’acuto sia nell’intera tavolozza di colori e nuances espressive, consentendo così di gustare e apprezzare lo sviluppo parallelo e consequenziale della composizione solistica per fagotto e l’evoluzione dello strumento stesso.

Giuseppe Tartini [attr.],
Sonata per fagotto e basso
Adagio, Allegro, Tema e variazioni

Francesco Ricupero,
Sonata I per fagotto e basso
Allegretto, Cantabile, Allegro

Girolamo dalla Casa,
Sonata per l’arcileuto francese
Allegro, Adagio, Allegro

Gaetano Pugnani,
Sonata de bajón
Allegretto, Larghetto, Tema e variazioni

Girolamo Besozzi,
Sonata per fagotto
Allegro, Adagio, Presto

Giovanni Benedetto Platti,
Sonata op. IV, n. 2, per clavicembalo solo
Fantasia, Adagio, Allegro

Gaetano Chiabrano,
Sonata per fagotto e basso
Allegro, Adagio, Allegro

I commenti sono chiusi.