Pièces de Société (copia di B. Kresse 2001, da Stauffer 1830)

Chiesa di Santa Maria Annunciata in Camposanto – Piazza del Duomo 18 – Milano

“Pièces de Société (copia di B. Kresse 2001, da Stauffer 1830)”

Nicola Jappelli Chitarra romantica

La chitarra si rivela nella sua anima più intima e romantica: grande protagonista delle serate colte dei salotti ottocenteschi. Calda testimonianza, espressione di come uno strumento musicale possa dar voce a uno spirito di socialità raffinata: il linguaggio è quello dei sentimenti più delicati, delle più suadenti sfumature, del virtuosimo che stupisce e conquista, sempre con eleganza e misura. Il grande catalano Sor guarda ancora con devozione alla classicità di Mozart coniugando intensità ed emozione alla compostezza dell’impianto formale. Paganini dismette il suo diabolico funambolismo violinistico in nome di un virtuosismo più dolce e sensuale. Carcassi e Carulli, profondamente italiani nell’anima, sono più espliciti e diretti nella loro musicalità. Il boemo Mertz guarda ammirato all’intenso romanticismo di Schubert come referente e modello. Tutta l’Europa scopre e vede nella chitarra lo strumento d’elezione per riunire la nascente classe imprenditoriale e divertirla nei momenti di svago e di incontro: Pièces de Société appunto…

MATTEO CARCASSI (1792-1853)
Cinque studi melodici op.60

JOHANN KASPAR MERTZ (1806-1856)
An Malvina
An die Entfernte
(da “Bardenklänge”)

FERNANDO SOR (1778-1839)
Introduction et variations sur l’Air Malbrough op.28

*********************

FERDINANDO CARULLI (1770-1841)
Prelude en arpege e Rondeau (dalla “Grand Recueil”, vol. IV)

NICCOLO’ PAGANINI (1782-1840)
Due Sonate MS 84

FERNANDO SOR (1778-1839)
Fantaisie op.30

I commenti sono chiusi.