STAGIONE CONCERTISTICA 2006

Sala dell’Arciconfraternita – Museo Diocesano – c.so di Porta Ticinese, 95

“STAGIONE CONCERTISTICA 2006″

Musica Laudantes
()

ppuntamento straordinario martedì 28 febbraio 2006 alle ore 21.00 al Museo Diocesano di Milano: nella Sala dell’Arciconfraternita, nell’ ambito degli appuntamenti culturali della mostra “Carlo e Federico, la luce dei Borromeo nella Milano spagnola”, verrà eseguita in prima esecuzione moderna la “Musica a più voci” con basso continuo di Giulio Cesare Ardemanio nella realizzazione critica della musicologa Marina Toffetti. Nella quasi totale assenza di testimonianze documentarie sulle origini del teatro musicale milanese, la “Musica a più voci” di Giulio Cesare Ardemanio, pubblicata a Milano nel 1628, riveste un’importanza storica cruciale. Essa rappresenta, infatti, la prima testimonianza in assoluto di musica per il teatro composta da un milanese, stampata a Milano ed quivi rappresentata in un’ occasione accertata. Le musiche furono composte in occasione della messa in scena di un’azione pastorale in onore di San Carlo Borromeo, recitata durante il carnevale del 1627 dagli allievi del Collegio di Santa Maria dei Nobili. Oltre che attori, gli allievi erano autori del libretto (purtroppo disperso) e con tutta probabilità anche dei testi poetici musicati da Ardemanio. Musica d’occasione, dunque, ma sufficientemente viva e spigliata da mostrare, oltre all’indubbio mestiere, la versatilità e il gusto aggiornato del loro autore: figura di ragguardevole spicco ai tempi suoi e oggi riportata all’attenzione musicologica dopo quasi quattro secoli di oblio.

Verrà eseguita in prima esecuzione moderna la “Musica a più voci “ con basso continuo di Giulio Cesare Ardemanio nella realizzazione critica della musicologa Marina Toffetti.

I commenti sono chiusi.