Lorenzo Arruga: “Mozart a casa Melzi”

“Il Giorno” 13 maggio 1997

Lorenzo Arruga: “Mozart a casa Melzi”
Vorrei che sapeste che a Milano esistono dei fatti di grande civiltà… Venerdì sera, per esempio, al Palazzo Melzi d’Eril centro di memorie di due secoli, legato a Giuseppe Parini e a Mozart, è stata presentato “Ascanio in Alba”, la festa teatrale che Mozart ragazzino musicò sul libretto del poeta Parini. In forma di concerto, senza gli addobbi, le coreografie, le meraviglie di allora, ma sempre nella chiarezza elegante a cui ci ha abituato il gruppo che in quella sede si fa ascoltare cioè l’Ensemble Musica Rara.
Il direttore Arnold Bosman ha un squisitezza di suono, una limpidezza , un gusto che ci porta facilmente nella familiarità con le partiture di duecent’anni fa.

E una piacevole compagnia di canto ha riportato in vita questa specie di serenata lieta e sontuosa, in cui Mozart non ha dato il meglio di sé, ma certo la sua carezza.

I commenti sono chiusi.